I contingenti mobili del servizio medico e della protezione civile forniscono assistenza medica in caso di emergenza. Il primo soccorso preclinico sul luogo della malattia, della ferita o del ferimento serve da un lato a salvare la vita e a preservare gli organi o le funzioni, e dall’altro a rendere la vittima idonea al trasporto. Un’assistenza medica completa è assicurata dagli ospedali da campo che effettuano delle operazioni. Il prerequisito per il funzionamento efficiente dei moduli chirurgici è una sterilizzazione centralizzata efficiente che pulisce gli strumenti in modo rapido e delicato con una qualità costantemente elevata e li rende disponibili in condizioni sterili.

I requisiti per il ritrattamento degli strumenti sono cambiati considerevolmente nell’uso mobile. In passato, gli strumenti venivano puliti manualmente in una stanza e poi sterilizzati con vapore. Oggi, l’attenzione si concentra su un processo di pulizia riproducibile e convalidabile, con aree di lavoro sporche e pulite e percorsi senza incroci. Questo richiede, tra l’altro, processi di risciacquo meccanico con disinfezione termica e asciugatura prima che gli strumenti siano ulteriormente trattati in sterilizzatori a norma. I parametri di processo che sono decisivi per la qualità del ritrattamento sono registrati e archiviati da un modulo di documentazione separato.  Grazie all’alto standard di igiene, il rischio di infezione dal materiale sterile per i pazienti e il personale di sala operatoria o di ritrattamento è estremamente basso.